STRANGELa commedia ha per protagonisti una coppia di omosessuali Renato e Albin – un italiano e un francese – che vivono come marito e moglie e gestiscono a Saint-Tropez un night per travestiti “La cage aux folles” (“La gabbia delle matte”), Albin è anche la stella di punta del locale, conosciuta dal pubblico con il nome di Zazà. L’italiano ha però nel suo passato una “macchia”: una relazione con una donna, dalla quale è nato un figlio, Laurent , il quale una sera irrompe nella loro casa ed informa il padre, dopo uno dei suoi viaggi, del suo imminente matrimonio. Ma la ragazza che Laurent vuole sposare è figlia della deputata e segretaria del “Partito per un ordine morale” – “famiglia, morale e progresso”, donna dunque dall’animo bigotto e conservatore; la ragazza, per ottenere l’approvazione dei genitori, racconta loro che il padre del suo fidanzato è uno stimato curatore d’arte. L’incontro tra le due famiglie avviene a casa di Renato e Albin, con quest’ultimo travestito da donna per fingersi la madre naturale di Laurent. Tra equivoci e doppi sensi la cena si rivela un totale fiasco, ma nonostante tutto il matrimonio avrà luogo regolarmente tra le lacrime di commozione di Albin, ‘madre’ acquisita del giovane Laurent.